• Giorgia Bergantin

La prima volta #6. Jingge Dong



Il progetto editoriale La prima volta esce bimensile su https://www.espoarte.net/

Jingge Dong, Pegasus, 2021, olio e acrilico su tela, 200x300 cm





Amava coricarsi a pancia in su sul prato di casa insieme a suo figlio. Osservare il cielo ricoperto di nuvole e iniziare il loro gioco preferito. Sfilava dalla tasca dei pantaloni un piccolo cronometro e lo azionava: un paio di minuti di silenzio per scorgere in quelle nuvole dei personaggi, ed inventare la propria storia.

Era sempre suo figlio il primo a partire, vincitore indiscusso.

Gli piaceva socchiudere gli occhi per ascoltarlo meglio: il timbro della sua voce era unico, squillante e deciso, la sua immaginazione, inesauribile. Lo stupiva la sua fermezza; la precisione nel descrivere i paesaggi abitati dai suoi bizzarri protagonisti, i dialoghi così surreali ma veri che si divertiva a recitare sdoppiandosi.

Il loro gioco si concludeva sempre allo stesso modo: con la richiesta del figlio di trasformare il suo racconto in un dipinto del padre.




https://www.espoarte.net/arte/la-prima-volta-6-jingge-dong-gli-piaceva-socchiudere-gli-occhi-per-ascoltarlo-meglio/

Classe '89, laureato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia nel 2019. Pittore di paesaggi al limite tra il reale e il fantastico, il concreto e l’astratto. Le sue opere ospitano personaggi che rimangono indefiniti, racchiusi all’interno di un luogo caotico sospeso. Attualmente sta partecipando al laboratorio Extraordinario workshop 2 al Padiglione Antares a Porto Marghera (VE) e nel mese di agosto sarà ospite a Fano con la mostra di artisti in residenza Lido La Fortuna alla Rocca Malatestiana.

https://www.dongjingge.com/